NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Seleziona "Approvo" per accettare le condizioni. Per saperne di piu' seleziona il bottone "Leggi"

 

Le restrizioni governative per l’emergenza Covid-19 ci hanno sorpreso a metà anno scolastico, nel vivo dello studio dei pezzi teatrali e nel pieno della fase di preproduzione dei cortometraggi di numerosi corsi, che coinvolgono tanti ragazzi.

Che fare? Buttare tutto all’aria? Ovviamente no!

Dopo un primo momento di spaesamento, l’entusiasmo e la passione ci hanno aiutato ad adattarci a nuove soluzioni, scoprendone e apprezzandone le potenzialità: attraverso l’uso di piattaforme on line, settimana dopo settimana abbiamo continuato a seguire i ragazzi, di fatto continuando a studiare, provare, approfondire e crescere. Certo, di persona è diverso e manca a tutti vivere insieme i momenti delle prove e delle riprese, ma… come dice il proverbio: a mali estremi, estremi rimedi!

E così gli insegnanti non si sono risparmiati, effettuando numerosi collegamenti, tutti i giorni, per provare i pezzi e correggere i ragazzi, sfruttando l’occasione per creare momenti di approfondimento su argomenti interessanti, con lezioni extra come per esempio Quella su Bergman, che ha visto più di settanta ragazzi collegati. Sono stati organizzati anche incontri on line con professionisti del mondo del Cinema e dello Spettacolo, che hanno voluto dedicarci il loro tempo per condividere con i ragazzi esperienze lavorative e consigli. Tutto questo ha tenuto vivo lo spirito proprio della Scuola Zuccherarte e ha permesso di tenere uniti e motivati i nostri meravigliosi ragazzi.